Pubblicato il giorno 27-gen-2020

Dott- Flavio Carbone - Chirurgo Ortopedico

Le protesi (ARTROPROTESI) sono interventi chirurgici che consentono di sostituire l’articolazione malata con una nuova, artificiale. La causa più frequente che rende necessrio l’intervento è l’ artrosi, una malattia degenerativa che causa la perdita di cartilagine, un rivestimento bianco e liscio che serve a mantenere un movimento fluido senza dolore nelle nostre articolazioni.
Chiaramente solo quando l’artrosi è all’ultimo stadio, quindi osso su osso (“bone on bone”) è necessario l’intervento di artroprotesi, mentre in stadi più precoci è molto meglio evitare l’intervento e praticare una terapia conservativa a base di farmaci, fisioterapia, infiltrazioni articolari ed altre procedure . L’indicazione all’intervento spetta pertanto all’ortopedico specialista che si occupa nello specifico di questa artrosi di ginocchio o di anca.

Quali sono i sintomi dell’artrosi nell’anca e dell’artrosi di ginocchio?

L’artrosi si manifesta con DOLORE specialmente nei primi movimenti dopo immobilità prolungata. Il dolore deriva dall’infiammazione causata da detriti intrarticolari che pian paino porta a RIDUZIONE DI MOVIMENTO articolare.
Per il ginocchio la flessione progressiva provoca zoppia ed è di solito associata ad una DEVIAZIONE DELL’ASSE sul piano frontale
Il dolore, la perdita di movimento, la deviazione dell’asse e l’accorciamento relativo di un arto possono causare riduzione di agilità ed equilibrio con aumentato rischio di cadute
Contattaci
Messaggio inviato. Ti risponderemo a breve.